ville friulane venete

Le ville venete
Le ville friulane, istriane e dalmate

Alessandro Marzo Magno, Pierfranco Fabris

Biblioteca dell’Immagine, 2018
€ 12,00

Le ville venete – pp.200
Le ville friulane, istriane e dalmate – pp.179

Le ville venete sono una sorpresa continua. La prima è il loro numero: 4238, nel Veneto 3803, nel Friuli Venezia Giulia 435. Una cifra strabiliante che però non è esaustiva, perché non comprende gli edifici della Lombardia veneta (Bergamo, Brescia, Crema) né quelle dello stato da mar, e infatti, per la prima volta, nei libri scritti da Alessandro Marzo Magno ed editi da Biblioteca dell’Immagine vengono inserite anche alcune ville dell’Istria e della Dalmazia.
L’altro aspetto inatteso è che si potrebbero costruire itinerari tematici passando di villa in villa. Interessa la storia? Ecco le ville dove sono stati firmati trattati e armistizi (Campoformio a Passariano, fine della prima guerra mondiale a villa Giusti), quelle teatro degli incontri tra Hitler e Mussolini (villa Pisani e villa Gaggia) o quella dove è stata dipinta una delle prima rappresentazioni del mais dopo la scoperta dell’America (villa Emo).
Delitti? Be’, a Trivignano c’è la villa abitata dalla contessa Onigo alla quale un contadino staccò di netto la testa, oppure a Spinea la villa dove nel 1761 il padrone di casa, Francesco Priuli, è stato ritrovato appeso a un cappio. Omicidio o suicidio? Si potrebbe ricostruire un itinerario industriale grazie alla villa di Jacopo Linussio, a San Vito del Tagliamento, il più importante produttore tessile del Settecento (lavoravano per lui 30 mila persone), alla villa dove negli anni Settanta e Ottanta del Novecento venivano assemblate auto elettriche (la Barbariga) e ancora a quella dove viveva il dottor Zampironi, ovvero il farmacista che fece della lotta alle zanzare lo scopo della sua professione.
Non possono mancare né i fantasmi (villa Verità Bresciani e villa Serego), né il sesso, con le scorribande del giovane Casanova a Pasiano di Pordenone e della padrona di casa di Arbizzano di Negrar. Ce n’è per tutti i gusti in questi due volumi, due parti di una stessa opera, che mettono insieme un centinaio di ville (una sessantina nel Veneto, una quarantina tra Friuli, Istria e Dalmazia) scelte soprattutto con il criterio delle storie da raccontare.

Le ville venete
ACQUISTA SU AMAZON
ACQUISTA SU IBS

Le ville friulane, istriane e dalmate
ACQUISTA SU AMAZON
ACQUISTA SU IBS